BlogFriends

un diario di comunità

I nuovi mostri

Se queste nel video sono le consultazioni di Governo per portare avanti un paese, sono senza dubbio più efficaci e costruttivi gli sketch del Mago Oronzo o il chiacchiericcio di un bar di periferia: pure in streaming hanno proposto questa sceneggiatura in atto unico. Dieci minuti di aria, tempo e sedie, consumati inutilmente dandosi reciproche battutine, frecciatine senza senso compiuto, accompagnati dai rispettivi e silenziosi portaborse a latere.
Da un lato, uno eletto a Presidente del Consiglio in chissà quali elezioni politiche che, non contento di essere in accordo con un pregiudicato attualmente sottoposto a processo per fatti di prostituzione minorile, cerca consensi dall’ altro lato del bancone, da un omicida milionario che si arricchisce col suo Sacro-blog a forza di insulti e di arroganza.
A POSTU SIMU!

Respira? Prego, si accomodi

Questo è il Testo della Costituzione Italiana dedicata al Consiglio dei Ministri:

TITOLO III
IL GOVERNO
Sezione I
Il Consiglio dei Ministri

Art. 92.
Il Governo della Repubblica è composto del Presidente del Consiglio e dei ministri, che costituiscono insieme il Consiglio dei ministri.

Il Presidente della Repubblica nomina il Presidente del Consiglio dei ministri e, su proposta di questo, i ministri.

Art. 93.
Il Presidente del Consiglio dei ministri e i ministri, prima di assumere le funzioni, prestano giuramento nelle mani del Presidente della Repubblica.

Art. 94.
Il Governo deve avere la fiducia delle due Camere.

Ciascuna Camera accorda o revoca la fiducia mediante mozione motivata e votata per appello nominale.

Entro dieci giorni dalla sua formazione il Governo si presenta alle Camere per ottenerne la fiducia.

Il voto contrario di una o d’entrambe le Camere su una proposta del Governo non importa obbligo di dimissioni.

La mozione di sfiducia deve essere firmata da almeno un decimo dei componenti della Camera e non può essere messa in discussione prima di tre giorni dalla sua presentazione.

Art. 95.
Il Presidente del Consiglio dei ministri dirige la politica generale del Governo e ne è responsabile. Mantiene l’unità di indirizzo politico ed amministrativo, promuovendo e coordinando l’attività dei ministri.

I ministri sono responsabili collegialmente degli atti del Consiglio dei ministri, e individualmente degli atti dei loro dicasteri.

La legge provvede all’ordinamento della Presidenza del Consiglio e determina il numero, le attribuzioni e l’organizzazione dei ministeri.

Art. 96. [16]
Il Presidente del Consiglio dei ministri ed i ministri, anche se cessati dalla carica, sono sottoposti, per i reati commessi nell’esercizio delle loro funzioni, alla giurisdizione ordinaria, previa autorizzazione del Senato della Repubblica o della Camera dei deputati, secondo le norme stabilite con legge costituzionale.

Quali eccezionali qualità sono necessarie quindi per essere nominato tale e guidare il Belpaese verso l’ orizzonte della storia? Niente, neanche appartenere alla razza umana. Pure un cercopiteco di due mesi può essere nominato tale, e neanche dal popolo.
Per fare lo spazzino però (scusate, oggi si dice collaboratore ecologico), ci vuole una fedina penale più linda di Biancaneve e sottoporsi a degli esami fisici e psico-attudinali, che son buoni per andare su marte. Meditare gente … meditare.